Fatturazione elettronica

[av_textblock size=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” font_color=” color=” id=” custom_class=” av_uid=’av-kfjghf9k’ admin_preview_bg=”] Dal 1°gennaio 2019 scatterà l’obbligo della fatturazione elettronica anche per la categoria notarile. L’emissione della fattura verrà generata da gestionali di fatturazione/contabilità che produrranno il file xml conforme alle specifiche dell’Agenzia delle Entrate. La fatturazione elettronica, una volta prodotta verrà trasmessa tramite il caricamento sul sistema dell’AE o anche tramite PEC. La stessa è resa disponibile al destinatario tramite il cassetto fiscale dello stesso, e anche recapitata tramite PEC o intermediario tecnico autorizzato. Con la conversione del D.lL. fiscale (119/2018) a partire dal 1° luglio 2019 la fattura deve essere emessa e trasmessa , entro 10 giorni dall’effettuazione dell’operazione. Le fatture sia attive sia passive sono sempre reperibili nel proprio cassetto fiscale. L’obbligo di conservazione “a norma” o “sostitutiva” scatta a partire dal termine per la denunzia dei redditi 2019; se detto termine viene confermato alla data del 31 ottobre 2020, la conservazione a norma va conclusa entro il 31 gennaio 2021 [/av_textblock]

Add your Comment